Per quel che io sappia Evola è l’unico ad aver veramente compreso lo spirito che animava l’antico paganesimo, molte persone parlano solamente degli aspetti superficiali di esso, soprattutto i nordici e i ritardati fan di Varg Vikernes che purtroppo non sembrano veramente capire la profondità della spiritualità ariana primordiale. A quanto pare cè voluto un Italiano per decifrare realmente il pensiero e l’anima dei nostri avi. Non avrà occhi azzurri e capelli biondi, ma fidatevi di me se vi dico che se un’ antico ariano venisse resuscitato oggi preferirebbe passare il suo tempo con questo signore piuttosto che con qualsiasi nordico “ariano” d’oggi giorno. La sua profondità di spirito e pensiero è stata necessaria per comprendere il vero potere delle antiche tradizioni romane, greche, nordiche, germaniche, vediche, iraniche, nipponiche, azteche e di tutte le culture ariane. Lui è un lampo di luce nell’oscurità e dobbiamo essere tutti grati agli dei se abbiamo ancora la possibilità di leggere i suoi lavori. Di importanza simile ad Aajonus, se non superiore a esso, per lo sviluppo della mia persona e l’inizio di questo progetto. Che il tuo lavoro ispiri atti di eroismo, nobile barone sicilliano senza il quale molti di noi sarebbero affondati nel mare melmoso della modernità, che il tuo nome sia ricordato come quello che ha risvegliato lo spirito di ROMA.

Prodacle Armato