Questo movimento si basa sulla pratica di astenersi dalla masturbazione per periodi di tempo anche molto lunghi, persino anni, con l’idea che far ciò ti renderà una persona migliore, pesantemente pubblicizzata e messa in primo piano dagli algoritmi di youtube con video che arrivano fino alle milioni di visualizzazioni. Come regola base, se qualcosa è promosso pesantemente da mass media e raggiunge cosi tante visualizzazioni, dovrebbe far suonare molte campanelline d’allarme poichè è quasi sicuramente qualcosa che può arrecarti danni e crearti problemi in un modo o nell’altro.

La sola caratteristica positiva di questo fenomeno è l’astenersi anche da una pratica con cui, per motivi poco chiari, va a braccetto come il burro col pane, o meglio, burro con carne: la pornografia. Uno dei prodotti più abominevoli e degenerati di questi tempi già degenerati di per se. Questo argomento meriterebbe senz’altro un articolo per i fatti suoi, ma per farla breve, il porno crea molti danni alla psiche umana ed è stato concepito per far ciò. Il porno porta ad avere un’ idea contorta e patologica del reame sessuale e del sesso opposto, e peggio ancora ci sradica dal subconscio l’idea di fare l’amore in maniera profonda e armonica riempendoci allo stesso tempo di perversioni aliene alla nostra essenza. Il porno è stato concepito per portarci a preferire il sesso materiale senza emozioni su quello vero basato su un amore genuino, quello che veramente desideriamo e ricerchiamo avendo come target prevalentemente il subconscio, non la mente razionale. Quindi al giorno d’oggi, invece di fare l’amore vogliamo scopare, invece di avere relazioni profonde costruite su valori veri condivisi scegliamo tinder, con le sue tante possibilità usa e getta portando a una delle sfere più tristi della nostra società. Oltre a ciò, come se non fosse già abbastanza, il porno stimola pesantemente la produzione di dopamina creando una dipendenza biochimica, esattamente come fanno le droghe. Quindi, se no fap vuol dire no porno, ben venga. Ma in tutta onestà, una mano è una mano, e la masturbazione, come veniva fatta prima dell’avvento di internet, può essere fatta anche con la semplice immaginazione, qualità che purtroppo molti sembrano aver perso.

La mia domanda è: se la natura ci ha dato delle mani con le quali possiamo facilmente toccare il nostro pene, come mai non dovremmo, se lo desideriamo, usare tale possibilità per generarci piacere? Perchè dovremmo proibirci tale goduria sensoriale? Perchè dovremmo andare contro i nostri istinti naturali per seguire un dogma ritardato costruito su una visione contorta dello stoicismo? Deprivarti di qualcosa che ti può portare gioia e benessere non è nulla di cui essere fieri, avere orgasmi infatti, rimane una bellissima e centrale parte della vita. L’atto della masturbazione, se non associato alla visione pornografica e se non usato come strumento anti-stress, equivale a far l’amore con se stessi. Rimane un mezzo fondamentale per connettersi alla propria sessualità e alle parti della psiche legate ad essa. L’eiaculazione inoltre è molto importante anche per la salute fisica aiutando a mantenere pulito il tratto urinario e la prostata altrimenti a rischio di possibile infezione. Il nostro corpo infatti, se forzato per via di qualche dogma religioso a non eiaculare, provvederà a farlo in maniera automatica nei sogni erotici notturni.

Eiaculazione malnutrita vs ben nutrita

Ritengo personalmente che la gran parte della crescita di questo movimento e il suo verticale incremento di popolarità siano dovuti pesantemente al fatto che gran parte della popolazione sta diventando così pateticamente malnutrita da riuscire con fatica a rigenerare i nutrienti espulsi con lo sperma. Tuttavia questo non è un problema per chi mangia secondo natura che, avendo a sua disposizione molta più materia grezza per la produzione ormonale e seminale, non avrà nessun tipo di difficoltà nel rifornirsi di tali nutrienti. Posso dire, per esperienza personale, che l’eiaculazione in passato mi sdrenava pesantemente con a volte conseguente depressione e estrema stanchezza ,ma che ora,d’altro canto, seguendo la dieta primitiva, avviene il contrario. L’eiaculazione mi rigenera e mi rilassa allo stesso tempo permettendomi di rilasciare in parte tutta quell’enorme quantità di ormoni che questa dieta genera, inoltre, l’orgasmo risulta essere molto più intenso e soddisfacente rispetto al passato.

Io non penso oltretutto che dovremmo smettere di masturbarci se all’interno di una relazione, se abbiamo ancora il desiderio di farlo. Il sesso è il sesso e la masturbazione è la masturbazione, sono entrambe esperienze uniche e molto diverse tra loro che dovremmo fare a seconda di cosa desideriamo più in un dato momento, risintonizzandoci con la nostra natura interna istintiva invece che a qualche guru su youtube. Le persone devono disconnettersi dalle religioni, dai culti e dall’internet e ricollegarsi all’anima del bambino dentro di loro, che è qui per esplorare la vita con gioia e serenità, non per incastrarsi in dogmi contorti che portano ad avere sensi di colpa nel fare qualcosa di perfettamente naturale.

Augurando a tutti una buon vecchia sessione di mano,
Prodacle Armato